cropped-logo-121news.jpg

ROMA. DA SABATO ALLA FIERA TRE GIORNI DI ‘INTERNATIONAL ESTETICA’

(DIRE) Roma, 17 mar. – Fiera Roma riapre i battenti alle manifestazioni in presenza. La prima in calendario, tra quelle direttamente organizzate dalla struttura fieristica capitolina, è ‘Roma International Estetica’ (Rie), l’appuntamento dedicato all’universo dell’estetica e ai suoi professionisti, in fiera dal 19 al 21 marzo, presso il padiglione 8. Così nella nota l’organizzazione di ‘Roma International Estetica’.
L’evento, quest’anno alla sua 14esima edizione – si legge ancora – prevede una parte espositiva e una convegnistica, entrambe con protagonisti professionisti del mondo della bellezza di grande autorevolezza come: dermatologi, cosmetologi, medici estetici, make up artist, esperti di tecniche olistiche, tecnici della bellezza a 360 gradi e le ultime tendenze e innovazioni del comparto, sia in termini di trattamenti e servizi che di macchinari e prodotti, che si potranno sperimentare dal vivo in fiera.
La manifestazione – continua il comunicato – realizzata con il contributo di Regione Lazio, Camera di Commercio di Roma e Unioncamere Lazio, è rivolta agli operatori di settore ed è un’occasione importante di aggiornamento e formazione, anche con convegni Ecm (educazione continua in medicina), per quanti lavorano nell’ambito delle professioni estetiche e promuove, attraverso un’agenda digitale, incontri di affari tra le aziende partecipanti e buyer selezionati dai principali mercati esteri, nell’ottica di sviluppare nuove collaborazioni e opportunità di business.
“Rie 2022 è l’opportunità per guardare al futuro dell’estetica- precisa l’organizzazione- aggiornarsi su tecniche e strumenti, ripartendo dagli aspetti positivi e mettendo a frutto il capitale di relazioni e la capacità di penetrazione nel mondo della bellezza che Fiera Roma ha saputo costruire anno dopo anno e ha rafforzato in quest’ultimo periodo particolarmente sfidante”.
“Il colpo del Covid-19 si è assestato in modo particolarmente violento, all’interno del macrocosmo della bellezza, su tutte le attività con luoghi di ritrovo e punti vendita fisici. Stando agli ultimi dati del Centro Studi Cosmetica Italia,- spiega la nota- i cali più consistenti nei consumi cosmetici si sono rilevati nei centri estetici (-29%), in profumeria (-26,1%), in erboristeria (-26%) e nei saloni di acconciatura (-22,5%). Il settore cosmetico nazionale però ha retto meglio di altri comparti e gli ultimi dati sono incoraggianti: il 2021 si è chiuso con un +10,4% per quanto riguarda il fatturato, con un valore di 11,7 miliardi di euro ed è in crescita la domanda del mercato interno (+8,5%) ed estero (+14%), anche se bisognerà attendere almeno tutto il 2022 per tornare ai valori globali del pre-pandemia. Secondo gli ultimi dati Istat, la più importante concentrazione delle imprese cosmetiche si conferma nel nord Italia, con un peso sul quadro geografico prossimo al 62%. La Lombardia resta la regione con la più alta densità d’imprese cosmetiche con oltre il 55%, seguita da Emilia-Romagna, con il 10,9%, Veneto, con il 6,8%, e Toscana, con il 5,5%. Il Lazio è al quinto posto con il 4,6%. Anche lo studio della distribuzione geografica del fatturato delle imprese cosmetiche conferma la forte concentrazione della Lombardia, che è di poco inferiore al 67%. In questo caso però il Lazio è al secondo posto con il 10% del fatturato di settore, seguito dall’Emilia Romagna che copre il 6,4%”.
IL PROGRAMMA – Tutti e tre i giorni di manifestazione offrono un articolato programma di seminari, incontri, convegni, workshop e dimostrazioni che consentono di avere un aggiornamento a tutto tondo sulle novità più interessanti e i temi più dibattuti nel mondo dell’estetica di oggi (http://www.romainternationalestetica.it/programma-2022/). Sabato mattina, per esempio, si può fare la conoscenza con il Bi Shin, il trattamento vibrazionale per attenuare le rughe e rendere la pelle di viso e collo piu? tonica, aiutandola a produrre elastina e collagene, o con il Cochi Method, l’affascinante massaggio di derivazione orientale che dona rapido sollievo a contratture muscolari e dolori articolari. Nel primo pomeriggio ci sarà una dimostrazione di trucco delle sopracciglia a cura del makeup artist Rossano De Cesaris: realizzerà 4 stili di trucco, dal più naturale all’ultra-definito, passando poi alle principali tendenze del momento, come le soap brows, che aprono lo sguardo con un “effetto piuma”, o le disco brows, che prevedono l’applicazione di glitter e pigmenti iridescenti sulle sopracciglia. A seguire verrà illustrata dal Dottor Paolo Bastianelli, specialista in medicina della bellezza, la tecnica Meso Rinofiller, un trattamento innovativo che utilizza l’acido ialuronico crosslinkato e aghi da mesoterapia, corti e sottili, per correggere piccole imperfezioni del naso e donare un profilo più armonioso, senza ricorrere a interventi invasivi e praticamente senza effetti collaterali. Ancora, sempre il sabato pomeriggio, verranno approfonditi i segreti di bellezza e benessere che possono rivelarsi validi alleati delle terapie oncologiche e la bioriflessologia plantare, una specifica disciplina che interviene sulla causa di un disturbo o uno squilibrio psico-fisico, agendo sulle emozioni, per riequilibrare il benessere.
Domenica si parla di neuro-estetica e skincare “intelligente” che fa bene alla pelle e alla mente, cosmesi e body empowerment come cura, long covid e rischi biologici nel settore del benessere. Dalle 12 alle 13.30 è il momento di un talk scientifico-divulgativo a cura di Pier Antonio Bacci, medico chirurgo specializzato in chirurgia e malattie vascolari, nel corso del quale medici estetici e nutrizionisti, chirurghi plastici, psicologi e giuristi esperti nel contenzioso sanitario si confrontano sull’evoluzione del concetto di bellezza, tra culto delle proporzioni, amore per l’eccesso e nuova normalità.
Il lunedì è dedicato alla formazione degli allievi di istituti e scuole di estetica professionale. Per il settore unghie, è prevista un’esclusiva iniziativa realizzata in collaborazione con Inja (International Nail Judge Association) in vista delle competizioni Nailympion 2023: durante tutti e tre i giorni di manifestazione, gli specialisti in questo settore avranno la possibilità di partecipare a mini corsi, suddivisi per gare, pensati per preparare al prestigioso appuntamento dell’anno prossimo”.
A esporre saranno alcune tra le eccellenze aziendali italiane nel settore. Per visitatori ed espositori sarà garantita un’esperienza in totale sicurezza, nel pieno rispetto delle norme anti-Covid e di tutte le misure di salvaguardia della salute.
Tutte le informazioni sono consultabili sul sito ufficiale su www.romainternationalestetica.it e canali social ufficiali.

Condividi

ALTRE NEWS